Gabriele, Loredana e il piccolo Zaccaria, partiti il 20 gennaio scorso per 2 anni di volontariato missionario a Manaus, in Brasile, ci hanno scritto questa lettera di saluti e testimonianza.


ESCOLHE, POIS, A VIDA
Scegli, dunque, la vita

 

Ciao a tutti!
Dopo un mese e mezzo qui, a Manaus, volevamo comunicare a tutta la comunità di Trebaseleghe le nostre prime impressioni della vita qui nella città nel cuore della foresta amazzonica.
I nostri piedi hanno cominciato a percorrere le vie di alcuni barrios della città, ci stiamo riempiendo della sua aria, dei suoi odori e profumi, scaldati dal sole e bagnati dalla pioggia, molto frequente in questo periodo.
Canti di uccelli, rane e grilli si mescolano al rumore di auto, camion, moto, omnibus come melodie contrastanti.
Immagini di stili di vita in forte contraddizione: da un lato le "casette" semplici, povere, di legno o mattoni, di chi abita in periferia; dall'altro, poco distanti, le case o i palazzi recintati da muri con filo elettrico, grattacieli e macchine di lusso, fabbriche della Coca Cola, della Nokia e quartieri di lusso...
Incontriamo ogni giorno tanta gente che a piedi o con moto o mezzi pubblici si muove per andare a scuola o al lavoro, in queste strade piene di burracos  (buche), di fogne a cielo aperto, di cani randagi che si spostano solo se sentono suonare il clacson.
Gente che ad un sorriso ti risponde con un sorriso illuminato, che guarda Zaccaria come se non avesse mai visto un bambino, lo saluta e gli fa i complimenti.
Qui dopo i primi giorni di ambientamento, di conoscenza delle persone e delle vie del quartiere, ci stiamo addentrando sempre di più nel quotidiano, alzandoci presto, incontrando le persone, i ragazzi dei vari progetti, ascoltando.
Quello che stiamo facendo ora è soprattutto ascoltare per imparare a comprendere bene la lingua, per imparare a camminare con queste persone.
Dopo aver osservato e conosciuto i vari progetti con i responsabili del movimento MCVE (che la missione sostiene), abbiamo organizzato con i sacerdoti e le suore francescane che collaborano nella missione il nostro lavoro: Gabriele insegnerà chitarra, tre volte la settimana nel Projeto Horta e due volte nella Pastoral do Menor (progetti che coinvolgono adolescenti tra i 12 e i 16 anni che vivono in condizioni di disagio e rischio); Loredana lavorerà anche lei nel progetto della Pastoral do Menor, nel progetto del Papel reciclado (che coinvolge adolescenti) e nelle dieci scuoline del movimento, cercando insieme alle insegnanti di organizzare attività creative ed espressive per i bambini.
Zaccaria ci seguirà in tutto questo e ci sta aiutando davvero molto a socializzare con la gente.
Volevamo comunicarvi anche che ogni domenica leggiamo i messaggi che ci avete lasciato il giorno della veglia e che ci accompagnano in questa avventura: ci sono d'aiuto e di conforto e ci fanno sentire vicini a voi.
Vi mandiamo di cuore i nostri auguri di Buona Pasqua con una frase che ci ha accolti quando siamo arrivati: "Escolhe, pois, a vida" (Scegli dunque la vita).
Ogni giorno, dove ci troviamo, con chi incontriamo, in quello che decidiamo.
SCEGLI, dunque, LA VITA.

Loredana, Gabriele, Zaccaria