GIORNATA DELLA CONDIVISIONE (solidarietà e carità cristiana)
DOMENICA 23 MAGGIO 2010

 

La condivisione, l’aiuto, l’ascolto, l’attenzione al bisognoso, sono le caratteristiche del vero cristiano: non possiamo rimanere indifferenti ai bisogni e alle sofferenze dei fratelli. Con la generosità di chi può è possibile alleviare, almeno in parte, le pene, le ansie, la paura del vivere quotidiano di chi non ha niente o poco; situazioni spesso createsi per la perdita o precarietà del lavoro.

Con l’ultima riunione del Consiglio Pastorale del 4 maggio, ci siamo impegnati a ufficializzare questi aiuti con la costituzione di una “Caritas Parrocchiale”, aiutati e supportati, nella sua prossima realizzazione, da don Davide Schiavon direttore della Caritas Diocesana e dai nostri sacerdoti don Roberto e don Federico. Sostanzialmente la Caritas siamo tutti noi che con il nostro aiuto e la nostra generosità contribuiamo, nel nostro piccolo, a rendere meno difficile la vita a tante persone bisognose della nostra parrocchia.

COME? QUANDO?
Portando in Chiesa (nella cappella del Battistero) un “dono” prima e dopo l’orario delle S. Messe, a partire da sabato 22 fino a domenica 23 maggio sera (S. Messa delle h. 19.00).

COSA RACCOGLIAMO?
Si raccoglieranno generi alimentari a lunga conservazione, come: pasta, riso, latte a lunga conservazione, farina, zucchero, biscotti vari, sale, crackers, succhi (tetra pack), olio in lattina, caffè, té, orzo, scatolame vario (piselli, fagioli, lenticchie, tonno, etc...), pomodori in scatola, salsa di pomodoro, pannolini per bambini, prodotti per l’igiene personale e per la casa.
VI PREGHIAMO DI EVITARE I PRODOTTI IN CONTENITORI DI VETRO.
Chi volesse potrà contribuire anche con un'offerta in denaro.


PER CHI?
Tutto quanto verrà raccolto, sarà diviso e distribuito direttamente a domicilio a famiglie della nostra comunità, che si trovano in condizioni di difficoltà economica. La distribuzione sarà effettuata già a partire dal pomeriggio di domenica 23 maggio 2010.

LA RACCOLTA TERMINA DOMENICA 23 MAGGIO SERA.