CRONACA SEMISERIA… DELL’8 NOVEMBRE 2009

 

E fu cosi che, cartina stradale alla mano, di buon mattino le nostre famiglie partirono per raggiungere Ca’ Florens, in quel di Istrana.
Si era prenotata da tempo una giornata insieme con prole al seguito e con un pulmino di giovani scout del clan in perfetta divisa, armati di tutto punto e di buona volontà per giocare e contenere le scorribande dei più vivaci: palloncini, bans, cartelloni, giochi, i nostri eroi hanno fatto animazione nel migliore dei modi.
Bravi e grazie!!
La famosa estate di San Martino ha dovuto soccombere al generale inverno e quindi pioggia e vento freddo ci hanno accompagnati... ma che importa quando c’è lo Spirito giusto ad animarci!!
All’arrivo le iscrizioni, le indicazioni per il pranzo, poi i bambini con gli animatori, mentre i genitori cominciavano a fare “bozzolo”, qualcuno forse si domandava cosa c’era da fare, i giovani, i meno giovani, “i primipari”, Don Roberto, la musica di sottofondo, un’icona, un libretto di canti e preghiere, l’esortazione del Vescovo... quanti ingredienti!! Ma quale era il senso della giornata?
Sperimentare l’accoglienza, pregare l’accoglienza, riflettere sull’accoglienza, confrontarci sull’accoglienza.
Indovinate un po'... quale sarà stato poi il tema???
“Accoglienza in nome di..., da dove viene e dove ci porta”.
Un piccolo elenco dei momenti belli da ricordare (chi vuole aggiungere qualcosa è il benvenuto, è gradita l’integrazione: della serie chi più ne ha più ne metta!):
-i canti con i bambini e le chitarre di Chiara, Marisa e Fabio, che le ha “accompagnate” (testuali parole dell’interessato che di professione è musicista, e che MUSICISTA...!!!);
-la condivisione ed il confronto di pensieri, letture e considerazioni;
-qualche sana risata per spezzare il ritmo;
-la preghiera iniziale e la S. Messa conclusiva insieme;
-la presenza di don Roberto e il pranzo con don Federico;
-l’ascolto di don Livio Buso, che nel pomeriggio ci ha tenuto fortunatamente svegli alternando sottili riflessioni sull’accoglienza e battute strappa sorriso (molto
pertinenti e ricavate dal nostro vivere quotidiano);
-la condivisione di “famiglia” con i giovani degli scout;
-la disponibilità di tutti;
-...
Ma il pranzo tutti insieme, con una parola che tira l’altra, i bambini che correvano, il caffè e via di questo passo... hanno fatto respirare “aria di casa”, voglia di stare insieme.
Il cammino continua, le strade sono aperte, il cantiere anche... e di tutto questo, e di ciò che verrà, ringraziamo il Padre!!
Alla prossima.

P.S.: ringraziamo GiBi per i ringraziamenti!!!


Don Roberto, Chiara e Andrea, Chiara e Germano, Mara e Tiziano


A tutti voi, calorosi auguri per un sereno S. Natale.

Indirizzi e-mail:
tiziano.gambaro@alice.it
germano.bergamo@alice.it
chiara@greenfruit.it