Camposcuola di 3a media:

SÌ, MA VERSO DOVE?

Gosaldo (BL) - 23-29 luglio 2006



Basterebbero poche e semplici parole per dire
come l’esperienza di Gosaldo sia andata a finire
ma siccome una facciata almeno devo fare…
di certo non voglio sfigurare!!
Ecco che con “Trebaselegopoli” il campo è stato lanciato
e subito un certo interesse è stato suscitato:
dal Bordugo all’Auditorium siamo passati
e -ahimè!- sulla casella della scuola ci siamo infossati!!
Quando con gran fantasia il Leopardi Giorgia recitava,
Gloria alle sue spalle felice si sbellicava
e mentre avanti e indietro per il paese si giocava,
ecco che già il primo giorno se ne andava…

A suon di Rock e Povia al mattino ci si alzava,
mentre ogni animatore, fresco o assonnato,
un buon caffé in cucina assaporava.
A pranzo e a cena mai veniva separato
il trio Maddi, Giovi e Cate, che la risata assicurava.
Tempo libero e luoghi virtuali il lunedì sono stati presentati
e anche se tra i raga qualcuno sbadigliava,
belli, allegri e saziati
pronti per un’altra giornata, in giochi e attività ci si confrontava.

Il tema della famiglia il martedì si andava a scoprire
e con le loro scenette i ragazzi ci facevano sbalordire:
da un “padre Massarotto” così pregato
ad un Minello a volte così arrabbiato…!!
Se questo non bastava, per intrattenere la serata
arrivava puntuale il Don con una sua trovata!!

La lunga attesa è ormai terminata
e già dalla sveglia si poteva notare
che nell’aria si respirava "profumo di camminata"!!
Mentre i nostri cuochi preparavano da mangiare,
noi partivamo, tutti pronti con zaini e borracce per la dura scalata
che mai sembrava terminare.
Su per la Scarpa siamo arrivati
e tra vesciche, lamenti e sudore,
sembravamo proprio sfigurati!!
Che ricordi… i piedi della Jeco, un vero dolore
e i sospiri della Alessia, così affannati!!
E se il paesaggio da lassù faceva furore…
il pensiero del ritorno non ci rendeva affatto rilassati!!

Preghiere e confessioni non potevano mancare
e mentre sorgevano domande su cosa raccontare,
un gran silenzio in tutta la casa si poteva notare.
Le storielle tra Giulia e Gloria R. ora sono sospese…
perché le benedizioni del Don sul vostro capo sono scese!!
Ma durante il pomeriggio qualcosa è cambiato
e sembrava proprio essere tornati al passato:
due tedofori misteriosamente apparivano
e con le loro torce illuminavano e stupivano.
Finalmente i giochi sono iniziati…
azzurri non vi preoccupate, sarete graziati!!

Il venerdì tra costruzioni e decolli di aerei ci siam scatenati
e qualcosa di strano poteva far capire
che al giorno della Parrocchia eravamo arrivati:
non si sa come dalla mente del Don sia potuto uscire
un grande gioco che ha tenuto tutti impegnati.
“Don” Francesco Cian pochi mattoni è riuscito a conseguire,
perché tra Debora e Marina quanti ne sono stati rubati!!
Ma purtroppo anche l’ultima sera è arrivata
e tra bans, giochi ed intrattenimenti
la nottata è stata occupata
da patatine, spritz e festeggiamenti.

Ora che è giunta l’ora di ripartire…
meglio di così il campo non poteva finire.
Di certo la fame non abbiam patito,
perché ogni piatto cucinato era così squisito!!
Franco e Giovanni non possiamo certo scordare
che agli animatori la birra han fatto assaporare
ed ora che un nuovo percorso è già iniziato...
buona strada a tutti e che sia un anno fortunato!!
 

B.